Crociere Sub Maldive

Crociere Sub Mar Rosso

Crociere Sub Mar Rosso Sudanese

Crociere Sub nei mari più belli del mondo

Scuba Cruise e' da oltre 20 anni AL VOSTRO SERVIZIO

Scuba Cruise E' un tour operator subacqueo Italiano

SCUBA CRUISE FAMILY: GLI SPECIALISTI DELLE CROCIERE SUBACQUEE
 
 

 
 

MAR ROSSO EGIZIANO

MAR ROSSO SUDANESE

MALDIVE

GIBUTI

KOMODO

RAJA AMPAT

INDONESIA

SEYCHELLES

MADAGASCAR

FILIPPINE

BAHAMAS

GALÁPAGOS

COCO'S ISLAND

SOCORRO

OMAN

SUDAFRICA

SRILANKA

MALDIVE in crociera: IMMERSIONI

 
 

La barriera corallina maldiviana è una delle più belle al mondo. Arcipelago completamente corallino, le Maldive si sono formate 57 milioni di anni fa, quando la zolla indiana transitò sopra il punto caldo della Reunion. Le acque calde, le forti correnti e la ricchezza di nutrienti hanno poi fatto il resto, generando le Maldive che conosciamo. L'assenza di forti sconvolgimenti climatici hanno preservato questi reef e attirato una grandissima quantità di creature molto diverse tra loro per natura e dimensioni. I coralli molli e duri crescono abbondanti sulle pareti e sulle secche dando ospitalità ad una miriade di piccole creature, dai più comuni e rossi Anthias ai più rari pesci foglia, passando per tutti i membri delle loro numerose famiglie. Gli invertebrati sono numerosi ed interessanti, dai molti crostacei ai colorati molluschi, non mancano però anche spugne, ascidie, ecc. Tutto intorno nuotano i pesci più grandi. Squali grigi e pinna-bianca, razze, trigoni e mante sono molto abbondanti ed incontri abituali sui reef maldiviani

 
 

Non mancano le rare cernie giganti che possono arrivare ai 3 metri di lunghezza ed il gigantesco squalo balena. La facilità con cui si osservano queste creature, anche solo con maschera e boccaglio dalla superficie dell'acqua ha reso le Maldive famose in tutto il mondo e frequentate da tutti gli amanti del mare e della natura. Il ciclo vitale di questi animali, così come la loro presenza sul reef, è in larga parte influenzata dall'andamento stagionale delle correnti. Le Maldive sono interessate da due venti dominanti, i monsoni. Da dicembre a maggio il vento viene da nord-est generando una corrente oceanica in direzione est-ovest che porta acqua limpida e carica di nutrienti sul lato est delle Maldive dove i grandi predatori aspettano le loro prede. L'acqua non si ferma ovviamente ad est, ma attraversa tutti gli atolli caricandosi di plancton ed uscendo ad ovest dove trova, in attesa del loro cibo preferito, i grandi filtratori, mante e squali balena. Da giugno a novembre, la situazione è invertita

 
 

Il vento arriva da sud-ovest portando acqua limpida ad ovest e torbida, perché carica di plancton, ad est. Ovviamente l’acqua tende ad entrare ed uscire dagli atolli dove trova minore resistenza e più spazio. Questi passaggi per l’acqua (che sono anche passaggi per le barche) si chiamano pass, ed è qui che si trovano il maggior numero di animali e coralli. Detto ciò, è facile comprendere che in periodi diversi saranno più o meno belle certe zone delle Maldive e gli animali di nostro interesse si troveranno in certi luoghi piuttosto che in altri. Il grande vantaggio delle crociere, rispetto al villaggio turistico, è proprio questo, potere essere sempre nel posto migliore nel momento migliore. In crociera non dovrete più preoccuparvi se il periodo da Voi scelto è il momento migliore per effettuare le immersioni, poiché saremo noi che in base al periodo ci sposteremo sempre nella parte più bella dell'arcipelago. Il periodo invernale (dicembre-maggio) è il momento migliore per fare le immersioni nelle pass rivolte ad est, quelle che hanno reso famose le Maldive per l’enorme quantità di pesce pelagico che vi si trova

 
 

Le guide scelgono accuratamente il punto di ingresso e dopo una emozionante discesa nel blu ci si trova avvolti da banchi di fucilieri e chirurghi. In una sola immersione è possibile trovarsi davanti a decine di squali che si muovono sul gradino della pass. Indisturbati dall’incessante fluire dell’acqua mostrano le loro capacità di potenti nuotatori e dominatori del reef. Sul gradino si incontrano spesso trigoni e razze che posati sul fondo o sospesi in corrente sembrano dei veri UFO. Verso l’alto, contro il sole, nuotano elegantemente le aquile di mare, in banchi spesso di molti individui. Verso gli angoli delle pass, stanno schivi i banchi di barracuda e di carangidi, che cercano finchè possono di evitare i subacquei che, per quanto ne sanno loro, potrebbero anche essere pericolosi predatori. I meno intimiditi dalla presenza dei subacquei sembrano essere i grossi tonni: con la loro mole di oltre un metro di lunghezza, la loro velocità nel nuoto ed i potenti denti devono pensare che come predatori marini i subacquei facciano proprio ridere. Con un pò di fortuna è anche possibile incontrare animali che solo sporadicamente si avvicinano al reef, come i grandi squali martello, squali volpe, tigre e albimarginatus

 
 

Tutti questi sono avvistati regolarmente alle Maldive ma vivono in acque profonde e lontani dalla barriera corallina a cui fanno ritorno solo per nutrirsi. In risalita, sospinti dalla corrente, scorre davanti alla maschera la parete della pass, ricca di coralli e pesciolini, grotte e anfratti che proprio la corrente ha creato e dove si nascondono tartarughe e squali nutrice. Per arricchire ulteriormente la crociera e variare la tipologia d'immersione verranno proposte immersioni nelle coloratissime secche all'interno degli atolli dove le pareti ricche di anfratti, grotte e canyons sono completamente ricoperte di alcionarie dai meravigliosi colori pastello gialli, azzurri o rosa oppure dagli sgargianti aranci, fucsia, o viola. Sul fondo bellissime gorgonie giganti ospitano una microfauna incredibile. Sarà anche possibile immergersi sui reef occidentali, dove le correnti monsoniche fluiscono dall'interno dell'atollo verso l'oceano portando con se il plancton che fa stazionare in queste zone, per tutta la stagione i grandi filtratori. Le mante sono un incontro abituale nella stagione invernale negli atolli ad ovest e talvolta anche il grande squalo balena fa capolino e sembra sorridere ai subacquei, piccoli pesci che fanno le bolle

 
 

Il periodo estivo ( maggio - dicembre) è caratterizzato dal vento di sud-ovest che genera correnti ovest-est. L’acqua limpidissima negli atolli occidentali attira i pesci e le barche da crociera. Saranno soprattutto queste le mete delle crociere della Macana Maldives. Questi atolli presentano caratteristiche secche all'interno delle pass o molto vicine ad esse. Si tratta di affascinanti panettoni che si ergono eleganti dal fondo. Il loro vestito è una moltitudine di coralli duri e una enorme quantità di alcionarie dai colori meravigliosi. All'interno di questa cornice nuotano nuvole immense di pesci corallini e in mezzo ad essi branchi di squali ed altro pesce pelagico. Con l'acqua limpida è più facile apprezzare l'incontro con questi animali sicuramente maggiormente abituati ai subacquei di quelli che si incontrano nelle pass e quindi più facilmente avvicinabili e… fotografabili!

 
 

Questa è anche la stagione ideale per l'incontro con lo squalo martello che resterà per sempre nella memoria di qualunque subacqueo. Anche in questa stagione sarà possibile, seguendone la migrazione, immergersi in mezzo a branchi di mante. Uno degli incontri più affascinanti, ormai possibile tutto l'anno, è quello con lo squalo balena. Cuccioli di circa 7/9 metri hanno infatti scelto un luogo particolare delle Maldive per vivere ed abbiamo il 90% di possibilità di incontrarli e nuotare con loro tutto l'anno. Durante le crociere, in base all'itinerario, verranno proposte varie immersioni su relitti. Questi, seppur poco interessanti dal punto di vista storico, sono completamente ricoperti di coralli molli e duri ed una fauna varia ed interessante li abita. Pesci leone, aragoste, cernie e murene vivono nei buchi e crepacci che si sono creati tra i metalli. Sui ponti vivono, ben mimetizzati, scorfani, pesci foglie e antennaridi variamente colorati e intorno nuotano razze, platax e barracuda

 
 

ARI SUD
Emas Thila
Questo punto d’immersione, situato sulla pass di Himandu offre l’opportunità di fare incontri veramente emozionanti, scendendo lungo la parete del reef, sovente percorsa da correnti di forte intensità, si avrà la possibilità d’avvistare grandi mante o addirittura l’imponente figura dello squalo balena. Ma l’attenzione dovrà rivolgersi anche allo splendido reef per ammirare la quantità di pesci corallini, dalle forme e colori più belli che tra queste madrepore trovano rifugio. Molto abbondanti sono i grugnitori, le murene ed anche i pesci farfalla che formano vere nuvole di colore

Dega Thila
Sulle pareti scoscese della secca si trovano moltissime colonie di anemoni dove si nascondono in grandi quantità i famosi pesci pagliccio. La secca si trova in mezzo all"atollo

Emas Thila
La più bella immersione dell"atollo, per le sue formazioni madreporiche, alcionari e gorgonie oltre naturalmente ai moltissimi pesci stanziali che si trovano nelle grotte a oltre 30 m di profondità

Thundufushi Thila
Immersione consigliata a sub esperti per la forte corrente. Si effettua su una secca sui 30 m all"interno di una pass, si incontreranno bellissimi alcionari, gorgonie e uno stupendo corallo nero

Kudarah Thila
Questa è una delle immersioni più belle di Aris Sud. La secca ha il cappello a 14 metri e pareti ripide che cadono fra i 20 e i 25 metri. Sul lato ovest ci sono due massi isolati, a nord un piccolo canyon e a est una lunga ed ampia grotta posta a 20 mt. Se la corrente non è troppo intensa è possibile circumnavigare la secca che ha un diametro di circa 80 mt. Senza grosse difficoltà. Sulle pendici più profonde e meno ripide del versante settentrionale crescono foreste di gorgonie tra cui nuotano squali grigi e pinna bianca. La secca è frequentata da abbondante pesce di passo fra cui tonni, barracuda e diverse specie di carangidi. Sui massi del versante occidentale crescono bellissimi alcionari e nelle vicinanze nuotano branchi di platax. A un’estremità della grotta più grande si trova un passaggio che si può risalire fino al cappello

Panettone
Immersione eccezionale, fra le formazioni più interessanti, alcuni grandi massi corallini situati a 27 mt dove si riuniscono squali grigi, pinna bianca, barracuda e carangidi. Ci sono tettoie sui 20 mt e un’ampia grotta fra i 10 e i 20 mt con incredibile sfoggio di gorgonie e alcionari. Frequenti le visite delle tartarughee, con il monsone di nord est, anche le mante sono ospiti fissi

 
 

MALE NORD
Vaadhoo Kandu

Immersione in drift diving, si scende ad una profondità di circa 25 m per perlustrare una parete che scende sino ai 400 m, dove si possono trovare grotte con vita stanziale, coralli variopinti. E" molto facile incontrare squali grigi e tonni.

Banana Reef
Questo reef a forma di banana presenta le pareti che scendono sui 30 m dove si incontrano facilmente pesci bandiera e pesci napoleone.

Blue Canyon
Immersione a 30 m di profondità attraverso un canyon, con corrente di solito forte. Si possono incontrare molto facilmente tartarughe e stupendi coralli.

Helengeli Thila
Immersione sui 35 m con corrente di solito forte. Si incontreranno molti pesci pelagici oltre a gorgonie e coralli.

Hembadhoo
Immersione alla scoperta di un relitto sui 22 m, la corrente di solito debole permette di ammirare tranquillamente le innumerevoli aquile di mare.

Kagi Giri

Questo giri é ricchissimo di vita marina perciò rende l"immersione adatta agli appassionati di foto e per a corrente quasi assente adatta anche a immersioni notturne.

Nassimo Thila
Corrente forte in questa immersione ma adatta ai fotografi. Si incontreranno molti pesci napoleone, cernie e barracuda.

Vah Kandu
Immersione da effettuare in assenza di corrente. Si entra in una pass dal versante oceanico del reef sui 20 m circa, si possono incontrare molte tartarughe.

Victory
L"immersione più difficoltosa dell"atollo per la profondità e per le correnti. Si effettua all"isola di Hulule, esplorando un relitto affondato negli anni 80 che é diventato rifugio per pesci farfalla, pesci pipistrello e pesci napoleone.

H. P. Reef
Questa secca, distante circa 10 minuti da Tari, è considerata da molti subacquei come uno dei più interessanti punti d’immersione delle Maldive. Infatti, il versante meridionale presenta un continuo susseguirsi di grotte ed anfratti dove si potrà assistere ad un’esplosione di colore, grazie ai numerosi alcionari che ricoprono ogni più piccolo spazio del reef. Enormi branchi di carangidi, barracuda, e tonni riempiono il blu del mare, ma sovente questi fitti branchi si aprono per far passare qualche grande squalo grigio. Durante lo svolgimento dell’immersione è facile incontrare correnti particolarmente intense.

Lankan Caves
Lankan Caves è situato sul versante orientale dell’isola di Lankan Finolu. La caratteristica più spettacolare di questo reef è la facilità d’avvistamento di grandi esemplari di mante durante i mesi estivi. Questi animali, si avvicinano al reef poiché qui vivono numerosi pesci pulitori che costituiscono delle vere stazioni di pulizia in grado di asportare dalle mante i fastidiosi parassiti. A 20 metri si raggiunge uno spiazzo sabbioso dove è facile osservare gli squali pinna bianca. Da qui si raggiungono numerose grotte che rendono questa immersione particolarmente interessante.

Okobe Thila
Questa secca situata a circa 45 minuti di navigazione dall’isola di Tari, presenta una morfologia molto varia, infatti il fondale si presenta diviso in tre sezioni, la più piccola delle quali non supera i 10 metri di diametro e la più grande invece presenta un estensione superiore ai 50 metri. Il reef è ricco di fenditure e piccole grotte che danno rifugio a molte specie di animali. Splendidi alcionari adornano le pareti coralline della secca, mentre grossi branchi di platax si muovono tranquilli nel blu. Sovente in questa zona è facile l’incontro con simpatici pesci napoleone, divenuti molto socievoli con i subacquei.

Kuda Thila
Questa secca è costituita da due pinnacoli principali che presentano differenti dimensioni, il più grande s’innalza fino a 6 metri mentre quello più piccolo raggiunge i 12 metri dalla superficie. Queste colonne madreporiche sono unite da una sella che raggiunge la massima profondità a 18 metri. In quest’ambiente si sviluppano numerosi coralli che costituiscono l’habitat ideale per molti pesci stanziali. Lungo il versante nord a circa 20 metri di profondità, è presente un ridotto gradino madreporico, dove si apre una grotta con la volta ricoperta da splendidi alcionari azzurri. Lungo questo tratto di fondale, rivolgendo lo sguardo nel blu, si potranno osservare carangidi ed anche squali pinna bianca

 
 

MALE SUD
Velassaru Reef
Appena immersi si raggiunge la sommità di un bellissimo reef che s’innalza sino alla profondità di 7 metri dove si potranno ammirare le splendide architetture di varie specie di madrepore. Osservando nel blu del mare aperto appariranno le argentee livree di grossi pelagici, come carangidi, tonni e barracuda. Continuando a scendere oltre i 18 metri si raggiungono numerose grotte dove, con l’aiuto di una torcia, si potranno osservare i bellissimi colori degli alcionari gialli ed azzurri. Sulla sabbia del fondo non è raro scorgere enormi trigoni e razze

Guraidhoo Kandu
Questa immersione si effettua sui 30 m in un canale dove si possono vedere: aquile di mare, tonni, mante, tartarughe, squali e carangidi. L'immersione non é tra le più semplici visto l"anomalia della corrente, ma per gli incontri che si farranno vale la pena "rischiare". Lungo le pareti si possono vedere anche stupende gorgonie e maestosi alcionari

Kuda Giri
Molto interessante il giri che si trova nelle vicinanze di un relitto affondato appositamente per effettuare questa immersione. La corrente é di solito debole, si arriverà sui 30 m di profondità

Embudhu Kandu
Area protetta ricchissima di vita, la corrente quasi sempre forte non disturba più di tanto l"immersione

Naares
Immersione semplice verso un relitto di dhoni, a circa 15 m di profondità su fondale sabbioso
Il relitto affondato di recente si trova presso l"isola di Dhigufinolhu

FELIDHOO
Miyaru Kandu
Immersione in acqua libera dove si incontrano sempre grandi quantità di Mante, squali azzurri, tonni, pesci vela e raramente anche aquile di mare e squali grigi

Kudaboli Kandu
Immersione adatta per i fotografi. Si effettua sui 26 m con corrente di solito forte; si scende lungo una parete ricca di alcionari meravigliosi

Rakeedhoo Kandu
Rakeedhoo è una delle cinque isole abitate ed è la più meridionale dell’atollo. L’isola si trova fra due pass e Rakeedhoo Kandu, un canale profondo 50 metri all’ingresso, è delle due quella decisamente più popolare per le immersioni

Fotteyo
La discesa inizia seguendo la parete esterna del reef di Fotteyo dove una volta raggiunta l’apertura della pass, rimarremo sorpresi nell’ammirare il passaggio continuo dei branchi di carangidi, tonni e barracuda che formano nel blu splendidi caroselli di luce. In questo scenario non mancano gl’incontri con numerosi squali pinna bianca, adagiati pigramente sulla sabbia. Ad una quota di circa 25/30 metri, si possono ammirare numerose grotte rivestite di alcionari e dai grandi rami del corallo nero. Illuminando le zone più riparate delle cavità si potranno sorprendere branchi di pesci soldato e ombrine solitarie

Mulaku Kandu
Sito eccellente con ottima visibilità, qualunque sia il verso della corrente. La pass è stretta, con un ingresso profondo 25 mt. E’ coperto di candida sabbia che luccica sotto i raggi del sole con fondo a 20mt. La barriera esterna cade ripida da 35 mt fino ad oltre 100 mt. Sul gradino ci sono grossi ventagli di gorgonie, all’interno della pass il reef è ricoperto da formazioni madreporiche e ramificazioni di acropora. Il punto migliore si ha in corrispondenza del gomito esterno occidentale ed è contrassegnato da un grosso masso sul gradino della barriera a 35mt, ricco di spaccature rivestite da alcionari e abitate da pesci scoiattoli, in questo punto sono presenti branchi di piccoli barracuda. Spesso si vedono anche tonni, carangidi, squali grigi e pinna bianca. Proseguendo verso ovest lungo la barriera esterna si incontrano alcune grotte a varie profondità mentre più in alto, si trovano una serie di tettoie intorno ai 10 mt. Numerose le tartarughe e il pesce di barriera

 

PROGRAMMI SPECIALI

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

La Nostra Bandiera:
Sicurezza Comfort Emozioni
Uno staff di professionisti
da oltre 20 anni al vostro servizio

Pagina Aggiornata il 12 SETTEMBRE 2017


SCUBA CRUISE è un marchio di Scuba Cruise s.r.l.
Tour Operator Subacqueo Italiano
Tel.: 0525 56277 - 0525 56286
Cell.: 347 9673195 - Fax.: 0525 463115
Web: www.scubacruise.com
S
kype: scubacruise

Scuba Cruise S.r.l.

Strada Possessione, 4
43045 - Fornovo di Taro (PR)
P.IVA 02515900344
Autorizzazione Provincia di Parma Nr. 1678
 
Web Design by Ermanno Grassi